Chi sono

Ciao, sono Federica Coscino,
sono nata a Napoli, dove vivo quasi da sempre, a parte una piccola pausa romana. E’ stato proprio il mio allontanamento a rafforzare le mie radici partenopee. Così quando ho deciso di intraprendere gli studi in Storia dell’Arte, ho scelto di realizzarli a Napoli. Ero consapevole che il mio percorso formativo e lavorativo, sarebbe stato, forse, più complesso ed incerto che altrove, ma volendomi dedicare all’Estetica ed anche all’Antropologia, la Campania era il luogo ideale!


Contatti

info@amicaturistica.it


Svelare Napoli, lezioni di Arte, Storia, Mito, Antropologia ed Esoterismo



Presentazione


Napoli è una sorpresa, che deve essere cercata e ricercata, secondo un suo tempo, accettando lo spaesamento di un incontro – viaggio invisibile, con e per Lei. Evitare inganni, déjà vus e déjà entendus. Una Citta – Anima, che tutti credono di conoscere.

Napoli soffre, prima di essere se stessa, di veli aggiunti, di vesti troppo strette, tra prospettive e tracce false, sappiamo già cosa vedere. Il Lungo mare, il Plebiscito, i quartieri Spagnoli, la Cappella San Severo, i vicoli di Gomorra. La partenza è cosi finita, senza avervi partecipato. La curiosità, la scoperta, la soggettività, la conoscenza, non arriveranno mai. Una Citta involontaria ma immaginata. Racconti, leggende, stereotipi, la riducono ad un Golfo navigante tra aneddoti, ritratti di lontananza, giudizi ossessivi; la rinuncia al suo Universo – Storia.


La sua immessa forma immaginaria, specchia, è mare di vicende infinite, agitate dal tempo e nude di pace, dove il passato è presente, ed il presente insegue il passato. Una continuità abitativa, artistica, emotiva, inventiva, senza pari di Altre – Napoli.

Una metropoli umana, un laboratorio impersonale, un caos perpetuo, un’architettura adattiva e sociale. Napoli è una città manipolata, si dimentica, si imprigiona, ma la sua voce è inconfondibile, ribelle, Lei canta ed è più forte. Contro il destino dettato dell’immobilismo, di un Paradiso abitato da diavoli, che ti ferisce a morte o ti addormenta, la crosta – maschera della Napoletanità, in chiave di superbia o vittimismo. Napoli risponde, con eccezionalità, irripetibilità, nel Mito.


Ed arrivo al dunque, Le ragioni di queste Lezioni – Viaggio – il Metodo della conoscenza


Napoli è scenografica e fotogenica, di pelle Barocca, tra Bastioni, Chiese, Chiostri, Porte, Palazzi, Ville, Colline, Vicoli, di uno e più mari, e di sangui, ha prodotto cultura e rivoluzioni, lo Stato moderno qui – non è mai arrivato. La memoria, se non trova pensiero, è identità immortale, immune vive e resiste nei luoghi. Allora Napoli è fisicamente Mito, Storia, Tradizione; il contesto, vortice continuo e deviante, un’esistenza camaleontica e insopprimibile.

Napoli è molto di più, sotto e sopra di Lei, ombre e luci, un grande sole per un grande buio, il cuore è magico, una favola con scrigno celato, protetti con codici da decifrare.


Vi chiede un incontro maturo, con una Città Donna e Sirena, una melodia, che gioca, suona e tormenta, frappone sguardi, umori, affascina e sfugge, femmina fiera è inafferrabile.


Investigarne i misteri, il mito, le origini, sacralmente orientate, le derivazioni, la trasmissione segreta, la cultura della tradizione colta, e popolare, la storia, il linguaggio dei simboli, ascoltare il suo canto è pericoloso, entrare in profondità, rischiare – nelle sue trappole, incastrare il mosaico Napoletano, di mille colori e sfumature.


Un racconto interdisciplinare per rimbalzo, in modalità sparsa, ad ognuno il filo del discorso, percorso/affinità labirintica, dischiudere le porte del nostro mondo, verso altre ordini di realtà, senza presunzione, con critica che sia ambizione, non oppressione, di un nuovo inizio.


Per i Napoletani, che vogliono conoscerla ancora di più, per gli Italiani, che si lascino condurre in una Citta -  dalle mille definizioni, ma una solo certezza: Napoli non tradisce mai – se stessa; e cosi gli altri!!!



Argomenti e non solo…


Il Mito dell’origine – corpo e voce di una Sirena, che vive..

La Fondazione Greco-Romana

La Geometria Sacra – l’urbanistica e la logica matematica di Pitagora

La Città Orientata – Gli Dei di Nèapolis

Le Vie del Sole – sotto il segno del Cielo – Astrologicamente per terra

Le due città – i paralleli che la descrivono

L’Archeo Metro

Anima porosa, la pietra colore e sostanza

Architettura verticale su un disegno orizzontale

Il Barocco Mirabile – il vuoto

I Napoletani, il senso dell’altro – identità

Secoli e Dinastie – la morfologia dei monumenti

Il Resto di Niente – Intellettuali e Plebe – Rivoluzioni e Rivolte

Il Ventre – La miseria – una vita in quarantena – Costruzioni sociali

Una Metropoli spontanea – Caos e laboratori antichi

Da Napoli Capitale a Napoli Italiana – L’unità mal riuscita e la guerra

Made in Naples – avanguardie

Industrie, colline, periferie e criminalità

Tradizioni Colte: la Musica – le Anime – il Lotto – il Presepe – la Lingua Napoletana

Il Patrimonio Alimentare Monumentale, la cucina di “quartiere”, cosa e dove gustare la gastronomia napoletana

I 100 e 1 Luoghi (in breve) di Napoli

L’introduzione dei siti memorabili, imperdibili ed inediti.

Le Nobili architetture, i palazzi, le chiese, i musei, i chiostri, i cortili, le piazze.

I vicoli degli artigiani, artisti, scrittori, musicisti, le curiosità, tutti gli amatori di Napoli


Informazioni pratiche


A partire da Gennaio 2021

Le lezioni hanno la durata di 2 ore – l’ultimo venerdì di ogni mese

Presso uno spazio museale del centro storico di Napoli

Per un minimo di 10 ad un massimo di 30 partecipanti

La prenotazione è obbligatoria

In seguito alla vostra richiesta d’interesse, vi scriverò i dettagli, le disponibilità, la tariffa individuale, la sede della lezione.

info@amicaturistica.it